Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Servizio Recapito Poste Italiane sul tuo sito sociale bookmarking


Niente lettere agli agricoltori, il Consorzio contro le Poste

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Niente lettere agli agricoltori, il Consorzio contro le Poste

Messaggio Da Admin il Dom Giu 15 2014, 15:35

Udine. Polemica fra il Consorzio Ledra Tagliamento e le Poste. Il servizio Postel infatti non avrebbe «consegnato in tempo l’informativa circa gli orari di irrigazione a mille consorziati», come scrive il Consorzio in una nota, e l’ente è costretto a intervenire d’urgenza con il proprio personale.

«Valuteremo azioni in giudizio per salvaguardare l’immagine dell’ente e rivalerci per danni materiali e morali», tuona il presidente Dante Dentesano. Nei giorni scorsi gli agricoltori che usufruiscono del servizio irriguo gestito dal Consorzio di Bonifica Ledra Tagliamento non hanno ricevuto «le informazioni puntuali preparate dall’ente con largo anticipo sugli orari della campagna irrigua estiva, iniziata dal primo giugno, a causa del mancato recapito dei plichi informativi da parte di Postel, la società del Gruppo Poste Italiane», scrive il Consorzio.

A Postel il Consorzio si era rivolto per «avere un servizio efficiente ed economicamente vantaggioso – spiega il presidente Dentesano – e invece ancora venerdì sera, 13 giugno, nessuna informazione era stata recapitata, registrando così tredici giorni di ritardo sull’avvio della campagna».

Un fatto che ha costretto il Consorzio «a mobilitare tutti i suoi dipendenti che da venerdì 13 giugno stanno recapitando l’informativa a mano a tutti i consorziati, con priorità per i nuovi aderenti». Insomma, un bel pasticcio per il Consorzio perché nel black out comunicativo sono coinvolte mille aziende di piccole e grandi dimensioni.

«E l’attività irrigua in questo momento è fondamentale per il buon esito delle colture», rimarca Dentesano, lasciando trasparire l’ombra di un danno molto importante. «L’informativa con gli orari di rilascio dell’acqua per l’irrigazione si è resa necessaria perché in questi mesi sono stati realizzati importanti lavori che hanno ampliato l’area irrigua gestita dal Consorzio – spiega il direttore generale Massimo Canali –. Inoltre, periodicamente il Consorzio attua un aggiornamento degli orari di irrigazione».

Un’azione di ordinaria attività, dunque, se non fosse che l’importante ritardo accumulato da Postel nel recapito ha generato la disinformazione degli agricoltori e un lavoro straordinario e oneroso per il Consorzio. «Il flusso di informazioni per via telematica dal Consorzio a Postel che poi sarebbe dovuto transitare ai consorziati, è iniziato il 20 maggio – aggiungono dal Consorzio –. Dopo contatti intermedi però ci siamo accorti che ancora nulla era stato consegnato relativamente agli orari per l’irrigazione.

Si susseguono riunioni e contatti per via informatica con i referenti di Poste e Postel, ma nonostante le continue rassicurazioni, nulla accade». L’ultimo atto, che porta alla rottura, arriva mercoledì 11 giugno: «In quell’occasione Postel assicura che entro venerdì 13 giugno sarà consegnato il 70% delle lettere e si arriverà alla completa fornitura martedì 17 giugno», dettaglia il direttore Canali. Ma venerdì 13 giugno la struttura consortile verifica se il recapito è stato effettuato: «Purtroppo non il 70%, ma neppure una lettera è giunta a destinazione – prosegue Canali -. Da qui la decisione di agire immediatamente servendoci del nostro personale».

Il Consorzio «ha prontamente corrisposto a tutte le richieste di Postel perché il servizio rispondesse alle nostre esigenze – conclude il presidente Dentesano –. Ma visti i risultati ci riserviamo le verifiche per eventuali azioni in giudizio».
avatar
Admin
Admin

Maschile Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 09.06.14
Età : 32
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum