Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Servizio Recapito Poste Italiane sul tuo sito sociale bookmarking


Ruba il motorino al postino e le lettere finiscono nel lago

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ruba il motorino al postino e le lettere finiscono nel lago

Messaggio Da Admin il Sab Giu 14 2014, 22:41


Ruba il motorino al postino, poi getta tutte le lettere nel lago e tenta di rivedere il ciclomotore. Bloccato e denunciato dagli uomini della squadra mobile della polizia di Stato. Il tutto in un pomeriggio.
Quello dell’altroieri, precisamente, quando un disoccupato di 34 anni, residente a Porto Ceresio, già noto alle forze dell’ordine, si è fatto un giro per Varese.
E in via Piave ha visto il motorino. Il classico motorino con le insegno di Poste Italiane e le borsone arancio o gialle contenenti le lettere a penzolare intorno alla sella.
Il motorino era posteggiato, del portalettere non c’era traccia. Il postino si era allontanato per consegnare personalmente la corrispondenza. Mai avrebbe pensato di tornare e non ritrovare il motorino.
Il trentaquatrenne, invece, ha visto in quelle due ruote “targate” Poste Italiane un’occasione. Che, come dice il proverbio, ha fatto l’uomo ladro. Il furto è stato immediatamente denunciato e i poliziotti, in servizio in viale Borri, hanno notato un veicolo sospetto. Le insegne di Poste Italiane erano sparite, ma la targa no. Così si sono avvicinati e hanno chiesto di chi fosse il motorino.
E il trentaquattrenne si è subito fatto avanti. Inizialmente l’uomo ha negato di aver commesso il furto.
Poi è crollato. Quel motorino lo aveva rubato lui in via Piave. Era quindi tornato a Porto Ceresio (VA) buttando tutta la corrispondenza nel lago. Quindi, con una bomboletta spray, aveva sommariamente riverniciato il ciclomotore. Quantomeno ne aveva cancellato i segnali distintivi.
Quindi era tornato a Varese e si era rivolto al proprietario di un locale in viale Borri. All’esercente, quando i poliziotti l’hanno sorpreso, stava tentando di vendere il motorino per duemila euro.
Il trentaquattrenne è stato denunciato per furto aggravato e sottrazione di corrispondenza. Il motorino, ridipinto di fresco, è stato restituito ai proprietari. La corrispondenza, invece, è da considerarsi irrecuperabile.
avatar
Admin
Admin

Maschile Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 09.06.14
Età : 32
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum