Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Servizio Recapito Poste Italiane sul tuo sito sociale bookmarking


La lettera: "Quei lavativi alle Poste che rovinano la categoria dei dipendenti pubblici"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La lettera: "Quei lavativi alle Poste che rovinano la categoria dei dipendenti pubblici"

Messaggio Da Admin il Mar Lug 08 2014, 15:49


Cara redazione di BergamoNews,
apro il vostro quotidiano e guarda cosa ci trovo?
Una mail di protesta per le Poste di Sorisole!
E mi sono detta: "Adesso gli scrivo anche io i disagi di un altro paese in provincia di Bergamo, precisamente contro il comportamento di un dipendente dell'ufficio postale di Trescore Balneario".
Il suddetto impiegato ho deciso di soprannominarlo "il lavativo", in quanto per ogni cosa gli viene chiesta, risponde sempre che "è tardi e non si può fare..." oppure "è una cosa che non devi fare in Posta" o ancora "prova a passare un altro giorno..".
E tutto ciò perché non ha voglia di fare niente. Vi riporto due testimonianze.
La prima: ho ricevuto una cartella esattoriale per pagare il bollo in cui era riportato che potevo pagare direttamente in posta (meglio di così? Io ho il conto.. procedo!)... arrivo, coda... come sempre fanno passare quelli che non hanno il biglietto... facciamo finta di nulla... tocca a me! Che mi dice? "Eh no ma queste cose non puoi farle in posta eh!".. "No scusi, ma c'è scritto..." "Eeeehh ma che vi credete? Che la posta è qui per farvi pagare le cartelle a voi??!"... dopo un quarto d'ora di sproloqui del "lavativo" e della mia risposta "guardi che vado in un altro ufficio postale eh!!"... finalmente fa il suo lavoro.
La seconda: venerdì sera esco dal lavoro di corsa per andare in Posta, arrivo alle 18.30, venti minuti di coda con persone senza biglietto che, come sempre, ti passano davanti. "Salve, dovrei fare una postepay". "Eh no, adesso è tardi non posso fartela". "Come scusi? Io esco alle 18 dal lavoro, corro in Posta e lei non me la fa?". "Signorina, le do il modulo e poi torna un altro giorno!". "No ma scusi, secondo lei io avevo mezz'ora da buttare via e sono venuta in posta? Vado in un ufficio postale dove hanno voglia di lavorare!"
Mi spiace dirlo ma questo "lavativo" rovina la categoria degli impiegati postali!
Sono figlia di un postino, diventato poi impiegato postale, e sono fiera di esserlo. Ma mi vergogno per come si comportano ora. Una persona deve prendere le ferie per andare in posta? Anche gli altri lavorano, che servizio è? Ma che assumano persone che hanno voglia di fare. E' ora di svecchiare questi uffici dove le persone stanno a fare la muffa. Scusate lo sfogo.
Grazie per la vostra attenzione.
Lettera firmata.
avatar
Admin
Admin

Maschile Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 09.06.14
Età : 32
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum