Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Servizio Recapito Poste Italiane sul tuo sito sociale bookmarking


Poste, la quotazione si allontana,investimento in Alitalia solo dopo piano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Poste, la quotazione si allontana,investimento in Alitalia solo dopo piano

Messaggio Da Admin il Mer Lug 02 2014, 22:57

 
MILANO - Si potrebbe parlare dell'equivalente finanziario del "time out" del basket o della pallavolo. Ed è proprio quello che hanno invocato l'amministratore delegato Francesco Caio con tutto il consiglio di amministrazione di Poste Italiane: una pausa di riflessione che coinvolge sia la quotazione in Borsa sia l'ulteriore investimento in Alitalia. Nel primo caso, Poste ha tutta l'intenzione di convincere il governo - azionista di controllo - a rinviare lo sbarco a Piazza Affari; mentre nel secondo ha deciso di congelare il possibile aumento di quote nella compagnia aerea fino a quando non saranno più chiari i contorni dell'alleanza tra Alitalia e il gruppo Ethiad.

Dietro l'annuncio di Poste Italiane, al termine del cda, c'è sicuramente il convincimento di Francesco Caio. Il manager che ha guidato in passato sia Indesit che la società britannica Cable&Wireless si è insediato da poco meno di due mesi e ha appena iniziato una ristrutturazione delle prime linee della società, con dirigenti più giovani, provenienti dal privato e sicuramente più vicino al suo modo di guidare un'azienda. Inoltre, a quanto è stato possibile apprendere ci sono ancora alcuni rapporti con il regolatore che devono essere chiariti. in sostanza, Caio vuole concentrarsi prima su questi aspetti e dopo sulla quotazione in Borsa, soprattutto perché si tratta di una operazioni che verrà guardata dai mercati di tutta Europa, trattandosi della più grande Ipo nel Vecchio Continente degli ultimi anni. Per cui è assolutamente vietato sbagliare.

Si tratta ora di convincere il governo, anche se va detto che caio è stato scelto proprio per questo progetto e il suo parere dovrebbe essere tenuto in considerazione dall'azionista. La quotazione di Poste Italiane - si legge nel comunicato del gruppo al termine del cda - è "un progetto di respiro strategico e di grande rilievo economico e finanziario e va dunque realizzata nelle migliori condizioni possibili, nell'interesse dell'azionista di riferimento, dei futuri investitori e di tutto il paese per le ricadute finanziarie, industriali e di immagine che avrà anche sui mercati internazionali".

Inoltre  "Poste italiane ha continuato a lavorare in stretto contatto con il governo e sta definendo una tabella di marcia che prevede anche la presentazione del piano industriale che sarà condiviso con l'azionista di riferimento e discusso con i sindacati nelle prossime settimane".

Da rivedere anche la strategia su Alitalia. l cda di Poste Italiane valuterà "eventuali nuovi investimenti" in Alitalia "solo dopo un'attenta analisi dei ritorni economici e finanziari associati al piano industriale, alla struttura societaria dell'accordo" con Etihad e "alla valorizzazione della sua quota azionaria". In sostanza, Poste non fa sottolineare quello che hanno capito in tanti: l'accordo tra Alitalia ed Ethiad è ancora lontano dall'essere concluso. Per cui non è possibile fare alcuna valutazione fino a quando non si conosceranno i contorni esatti dell'operazione.

Per il cda di Poste Italiane "l'alleanza con un partner industriale può creare le premesse per il potenziamento e il rilancio della compagnia aerea", ma non sono ancora stati forniti da Alitalia "tutti gli elementi necessari ad una compiuta valutazione dell'impatto che un accordo con Etihad potrß avere sulla struttura del capitale e del debito dell'azienda". "L'interesse di Poste Italiane - conclude il comnunicato - continua ad essere legato principalmente alle sinergie industriali e commerciali da realizzare nel settore della logistica".
avatar
Admin
Admin

Maschile Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 09.06.14
Età : 32
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum