Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di Servizio Recapito Poste Italiane sul tuo sito sociale bookmarking


Residenti di Sacida (Latina) senza posta da un mese

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Residenti di Sacida (Latina) senza posta da un mese

Messaggio Da Admin il Sab Giu 21 2014, 19:42

Poste Italiane in tilt. Un problema già denunciato nelle scorse settimane dai residenti di via Inghilterra e via Francia, ma anche dai cittadini di Tor San Lorenzo, ha finito per interessare anche la zona Sacida, una delle tante borgate rurali di Aprilia, quotidianamente costretta a fare i conti con l’assenza di servizi primari, con gravi carenze soprattutto nel settore della viabilità. A segnalare l’ennesimo grave disservizio, questa volta riguardante il settore delle poste, un gruppo di residenti, che a causa della rimodulazione del servizio predisposto da Poste Italiane, da un mese non riceve regolarmente la corrispondenza. Un disagio, che ha finito per creare gravi problemi anche di natura economica alle famiglie interessate, che ancora una volta sono state costrette a rimboccarsi le maniche per porre rimedio alle carenze del servizio pubblico.

UN MESE SENZA POSTA. Tra la corrispondenza mensile mai giunta a destinazione anche le bollette di luce e telefono. “Ieri mattina- spiega una residente di via Valtellina- sono stata contatta dal gestore della linea telefonica, che mi ha comunicato l’imminente interruzione del servizio. Una mia vicina invece aveva ricevuto la stessa comunicazione per quanto riguarda la linea elettrica, solo che quelle bollette non sono mai arrivate. Abbiamo chiesto spiegazioni all’ufficio centrale di Aprilia, dove ci hanno spiegato che dal 26 maggio, per una rimodulazione del servizio, la zona Aprilia 28, di cui fa parte tutta la zona Sacida-Valtellina e le vie limitrofe, non è più servita dall’ufficio postale di Aprilia ma da quello di Nettuno, cosa che prima di allora nessuno aveva provveduto a comunicarci. Un problema diffuso, che non riguarda solo noi, ma decine di famiglie che vivono in questo comprensorio ”. I residenti hanno cercato anche di contattare l’ufficio postale di Nettuno per chiedere chiarimenti e ritirare finalmente la propria posta, ma anche in questo caso hanno ricevuto una brutta sorpresa. “Telefonicamente ci hanno risposto che per problemi legali, l’ufficio postale di Nettuno non dispone di uno sportello aperto al pubblico dove poter ritirare la posta. L’unica soluzione profilata dall’impiegato è stata quella di attendere il postino. Ieri pomeriggio, dopo varie sollecitazioni, un impiegato delle poste ha portato solo ad alcune famiglie parte della corrispondenza del mese scorso, senza riuscire a spiegarci quando sarebbe stata recapitata quella mancante. Intanto gli interessi maturano e a rimetterci, come al solito, sono i cittadini di questa zona rurale di Aprilia, che pagano le tasse senza avere i servizi essenziali”.

LA RIMODULAZIONE DEL SERVIZIO. L’amarezza dei residenti di Sacida, fa eco a quella degli abitanti del quartiere Toscanini e dei cittadini di Tor San Lorenzo, che hanno riscontrato carenze analoghe nelle ultime settimane. Mentre Poste Italiane riorganizza il proprio servizio, gli utenti non ricevono la posta e il ritardo nel pagamento di bollette mai giunte a destinazione comporta aggravi nei costi per via degli interessi di mora. La riorganizzazione del servizio prevista dalle Poste Italiane, avrebbe portato alla chiusura di alcuni dei centri secondari di distribuzione, come ad esempio quelli di Tor San Lorenzo, ridistribuiti verso i centri primari di distribuzione, tra cui quello di Pomezia, Aprilia, Albano Laziale e Anzio Colonia. Una riorganizzazione che, secondo poste italiane dovrebbe rispondere ad un efficientamento del servizio, accorciando i tempi d’attesa per l’utenza. Colpa forse della fase di transizione, paradossalmente per il momento il cambiamento ha comportato disagi ricaduti sulle spalle dei cittadini.
avatar
Admin
Admin

Maschile Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 09.06.14
Età : 32
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum